IL LAGO DI ISEO    fotografie di GRAZIANO ALGHISI

inaugurazione: sabato 10 Febbraio 2024 hh 17.00   | sala mostre

IL LAGO DI ISEO fotografie di GRAZIANO ALGHISI
Il lago 65, 186, 251. La sequenza di cifre non è casuale, ma rappresenta, rispettivamente, la superficie, l’altitudine e la profondità̀ di uno dei laghi più suggestivi d’Italia Affettuosamente chiamato dai lombardi Lac d’Izé o Sebin, il lago d’Iseo è uno specchio d’acqua che pullula di vita, un luogo fatto incontri, esperienze e opportunità̀. Dalla sua nascita in poi, anno dopo anno, il lago è sempre stato lì, incuneato tra quelle che oggi sono le province di Bergamo e Brescia, testimone silenzioso di mille eventi. Nelle sue vicinanze si sono intrecciate pagine importanti di storia e nel corso dei secoli il
Serbino ha attirato molti popoli, ha richiamato gente da oriente e da occidente, da settentrione come da meridione. Questo progetto nasce da una sensazione che fin da piccolo il fotografo ha sempre avuto riguardo a questo lago, che si trova vicino a dove vive.

Ha sempre avuto la sensazione che questo territorio molto bello paesaggisticamente non venisse mai apprezzato a pieno dalla gente che abitava nei suoi dintorni. Con una spinta di valorizzazione avvenuta attorno agli anni 60 70 sembra che quasi tutto poi si sia fermato e sia rimasto li, quasi immobile, come se il tempo non fosse più trascorso.
Così ha voluto mostrare il lago nella sua interezza con i suoi bellissimi panorami e scorci che lo circondano, ma dandogli una sensazione un po’ triste quasi malinconica, come se il lago si fosse sentito usato e abbandonato.

In esposizione dal 14 Gennaio 2024 al 4 Febbraio 2024
ORARI DI APERTURA: MART-MERC-GIOV 9-12 / SAB-DOM 16-19
INGRESSO LIBERO


logo minimal 64x  Contrada del Carmine, 2F Brescia