ritratto cavagini

lunedì 25 maggio alle ore 20,30 

evento online

il Museo ed il fotografo Paolo Cavagnini propongono una serata gratuita dedicata alla post produzione per il ritratto. Si utilizzerà la piattaforma Zoom, per avere le credenziali basta iscriversi mandando una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

pilati 2020

sabato 6 giugno2020 alle ore 17:00

evento in diretta streaming

presso la sala mostre e conferenze in C.da Carmine,2F Brescia

INCONTRO CON L'AUTORE:
INCONTRO IN DIRETTA FACEBOOK DALLA PAGINA DEL MUSEO


Ingresso libero
Info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - 03049137


 

Sabato 18 aprile 2020 ore 17:00
PER I POMERIGGI CULTURALI AL MUSEO

L'incontro vuole essere propedeutico al concorso interno organizzato dal Museo per il 5 dicembre in cui i partecipanti dovranno affrontare appunto il tema della fotografia concettuale.

Luisa Bondoni ci spiegherà cosa si intende per fotografia concettuale, quali sono stati i precedenti storici e attraverso esempi di autori contemporanei.

 

Data la situazione dovuta al covid-19 e alle ordinanze in vigore la conferenza si terrà da remoto in diretta streaming.

https://www.facebook.com/MuseoFotografiaBrescia/live/ 

 

luzzara collettivo

Sabato 28 marzo 2020 alle ore 17:00

Luzzara. Un paese, una metafora


Luzzara è un comune della Bassa emiliana divenuto celebre grazie a “Un Paese” di Paul Strand e Cesare Zavattini, primo vero esempio di libro fotografico italiano pubblicato nel 1955. A partire dalla metà degli anni Settanta con Gianni Berengo Gardin, altri grandi fotografi (Luigi Ghirri, Stephen Shore, Olivo Barbieri tra i più noti) torneranno a Luzzara per ritrarre l’identità e i mutamenti della sua gente costruendo il mito di un luogo, un paese, di fatto ormai metafora stessa dell’identità fotografica di un’intera nazione. Con questo progetto, il Collettivo Gasthaus intende rendere omaggio a questa straordinaria storia. Sei autori, sei differenti visioni di Luzzara fotografata in un unico giorno. Sei differenti narrazioni che portano tutte ad un pensiero comune: di Luzzara ce ne sono tante quanti sono gli occhi che la osservano.

Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su "OK ho capito" o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie.