cena conviviale 14 dicembre 2019

in Eventi

Gentili Soci, anche quest’anno abbiamo l’occasione di riunirci durante la cena conviviale di Natale che…

Visite guidate gratuite per le scuole

in Museo

Visite guidate gratuite per le scuole    

Collezione

in Museo

Collezione Il patrimonio del Museo è in fase di catalogazione e digitalizzazione. Il lavoro è…

esposizione dal 12 ottobre al 3 novembre 2019 | inaugurazione: sabato 12 ottobre 2019 hh 17.00

 

ferrari max 2019

MOSTRA INVISIBILI
FOTOGRAFIE di MASSIMILIANO FERRARI

Dormono per strada
mangiano quando possono
si lavano nelle toilette dei bar o della stazione.

E’ l’esercito invisibile di immigrati, tossicodipendenti, alcoolisti a cui si aggiungono ogni anno sempre più italiani “normali” finiti sulla strada perché vittime della crisi, di una separazione familiare, del lavoro che non c’è. Sono quelli da cui preferiamo distogliere lo sguardo e che dimentichiamo in fretta.

A questi si uniscono gruppi di volontari con pochi mezzi e tanta buona volontà, anch'essi INVISIBILI alla città.

Ho realizzato questo prima parte del progetto in affiancamento a due associazioni bresciane di volontari. Ho potuto dare un volto ai loro “utenti”, come li chiamano loro, testimoniare il loro impegno fuori dal comune, condividere la morsa del freddo, comprendere la loro frustrazione, a volte, di “non avere cibo da distribuire”, constatare l’indifferenza della città.

Realizzare un reportage sui senzatetto non è, come si potrebbe credere, percorrere una strada facile: al contrario è un’esperienza umana molto forte e impegnativa, soprattutto nella propria città.
Si sono aperti gli occhi, ho cominciato a vedere.

Le mie fotografie sono state regalate alle associazioni dei volontari che le hanno utilizzate per documentare la propria attività e cercare sostegno dalla popolazione.


BIO

Sono nato a Lumezzane il 18 gennaio 1968.
Mi sono laureato all'Università Bocconi in Economia Aziendale con specializzazione in Marketing.

Dopo l’università è iniziato il mio percorso da marketing manager e più tardi da imprenditore della comunicazione; in queste vesti sono stato spesso committente e acquirente di fotografie per le mie campagne pubblicitarie, immagini che devono sedurre, raccontare qualcosa a qualcuno, suscitare attenzione, colpire. Forte è stato nelle mie scelte professionali l’influsso delle fotografie dirompenti di Oliviero Toscani per Benetton che vedevo quasi ogni giorno ai tempi dell’Università.

La fotografia mi ha accompagnato per tutta la vita, dalla Polaroid ricevuta alla prima comunione, agli studi fino alla carriera professionale. Solo qualche anno fa decisi di cominciare a produrre immagini da autore anziché da committente. Cosi comprai una nuova Full Frame e cominciai a studiare seriamente: ho frequentato il Corso Avanzato di Fotografia presso la LABA (Libera accademia di Belle Arti) di Brescia e workshop di approfondimento con Marco Tortato, Francesco Cito, Mario Mencacci Bandini, Enzo Dal Verme, Francesco Gola, Eolo Perfido ma, soprattutto, mi nutro voracemente di libri fotografici, quelli dei grandi maestri.

Il 30 dicembre 2015 realizzai la prima fotografia del progetto “INVISIBILI”, intitolata "PRESEPE SENZATETTO"
Nel 2019 sono iniziate le mie prime esperienze in mostre collettive e personali (INCIPIT – Storie di amici e di libri del cuore, INVISIBILI)

 


IN ESPOSIZIONE FINO AL 3 novembre 2019
ORARI DI APERTURA: MART-MERC-GIOV 9-12 / SAB-DOM 16-19
INGRESSO LIBERO 

Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su "OK ho capito" o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie.
Leggi la nostra cookie policy OK ho capito